Intolleranza Lattosio

55,00

Il test valuta la capacità individuale di digerire il lattosio.
Una bassa efficienza di digestione del lattosio determina intolleranza al latte e ai suoi derivati, per cui è consigliabile una dieta specifica.
Il  test è accompagnato dalla Consulenza Genetica. Gentras fornirà tutte le spiegazioni sul significato dell’analisi effettuata ed i risultati ottenuti.

 

A chi è rivolto il test?

  • Il test è rivolto a tutti coloro che manifestano sintomi, più o meno gravi, tipici dell’intolleranza al lattosio, ad esempio crampi addominali, irregolarità intestinale, dolori addominali, diarrea, flatulenza, gonfiore addominale.
SKU: #5. Tags: , .

Quando i campioni di DNA arrivano in Gentras

 L’analisi genetica prevede l’interrogazione dei seguenti geni:

  • Beta-D-Galattosidasi
    Cod. GTS011

Il lattosio è un disaccaride costituito da glucosio e galattosio ed è scisso, nell’intestino tenue, dall’enzima lattasi o β-D-galattosidasi. Se il latte, o altri prodotti lattiero-caseari, continuano ad essere consumati dopo che la produzione dell’enzima è stata ridotta a livelli insufficienti, il lattosio non digerito, passa nel colon, dove è metabolizzato da batteri che lo fermentano, producendo una miscela di gas: diossido di carbonio, idrogeno e metano. Questi gas sono la causa dei sintomi addominali d’intolleranza: crampi addominali, gonfiore, flatulenza e aumento della pressione osmotica del colon.

L’unico test ad oggi disponibile per una diagnosi non certa di intolleranza era il “test del respiro”. Il malassorbimento del lattosio porta alla fermentazione dello zucchero da parte della flora batterica intestinale, con produzione d’idrogeno che viene assorbito nel sangue ed eliminato attraverso i polmoni: il malassorbimento del lattosio può essere quindi dimostrato dall’aumento della quantità di idrogeno esalato dopo un carico orale di 20g di lattosio. La fermentazione del lattosio avviene precocemente e causa un innalzamento precoce dei livelli di idrogeno nel respiro (>20 ppm) con un ulteriore picco tardivo per la fermentazione nel colon.

Il test genetico Gentras ha una specificità elevatissima ed una esecuzione, con prelievo non invasivo, molto semplice. La prevalenza dell’intolleranza al lattosio è nel Sud Europa il 70-80% degli adulti.

ISTRUZIONI

Ogni kit di prelievo comprende:

• N.2 tamponi cotonati sterili
• Scheda autorizzativa con il consenso informato e scheda paziente, da compilare e firmare.
• Istruzioni per l’uso.
• Busta preindirizzata per l’invio al laboratorio.
 
Si raccomanda di non bere e non mangiare per circa un’ora prima del prelievo.
 

Modalità di prelievo del test genetico:

1) Estrarre il primo  tampone dal contenitore.
2) Strofinarlo circa 20 volte sulla parte interna della guancia.
3) Riporre il primo tampone nel suo contenitore.
4) Con il secondo tampone  ripetere l’operazione nella parte interna della guancia controlaterale.
5) Riporre entrambe i tamponi  e la scheda autorizzativa con il consenso informato e
 debitamente compilato e firmato, nella busta pre-indirizzata per la spedizione al laboratorio.
 
Il test genetico deve essere svolto 1 sola volta poiché il DNA genomico NON cambia durante la vita del paziente.