Efficienza metabolismo: Caffeina

55,00

Il test valuta la velocità di metabolizzazione della caffeina.

I metabolizzatori lenti devono limitare o eliminare l’assunzione di caffeina poiché presentano una maggiore suscettibilità all’ipertensione, le cui cause sono comunque un insieme di fattori predisponenti, come l’aumentato tono del sistema nervoso simpatico, la diminuita capacità del rene ad eliminare sodio, i fattori genetici, i fattori alimentari, le condizioni di stress, la sedentarietà e l’invecchiamento.
Il  test è accompagnato dalla Consulenza Genetica. Gentras fornirà tutte le spiegazioni sul significato dell’analisi effettuata ed i risultati ottenuti.

 

A chi è rivolto il test?

  • Tutti coloro i quali fanno abituale consumo di caffè e bevande contenenti caffeina, per conoscere se tale abitudine può avere o meno effetti dannosi per la loro salute.
  • Prima di somministrare farmaci contenenti caffeina, sarebbe opportuna tale valutazione genetica.
  • Per coloro che durante regimi dietetici ipocalorici utilizzano farmaci e supplementazioni dietetiche.

Quando i campioni di DNA arrivano in Gentras

L’analisi genetica prevede l’interrogazione dei seguenti geni:

  • Gene CYP1A2
    Cod. GTS008

Il gene CYP1A2 codifica la proteina citocromo P450 CYP1A2 che, a livello del fegato, è l’enzima primario coinvolto nel metabolismo della caffeina. La caffeina svolge i suoi effetti biologici primari a livello del sistema nervoso centrale facendo da antagonista all’adenosina (legandosi ai recettori adenosinici di tipo A2A) il che causa variazioni della conduzione dopaminergica e variazioni nell’espressione di alcuni geni che portano ai noti effetti sul cervello e sul comportamento dovuti alla caffeina.

La variante sfavorevole del gene per l’enzima determina una metabolizzazione lenta della caffeina, che di conseguenza prolunga i suoi effetti e può aumentare il rischio di andare incontro a ipertensione.

ISTRUZIONI

Ogni kit di prelievo comprende:

• N.2 tamponi cotonati sterili
• Scheda autorizzativa con il consenso informato e scheda paziente, da compilare e firmare.
• Istruzioni per l’uso.
• Busta preindirizzata per l’invio al laboratorio.
 
Si raccomanda di non bere e non mangiare per circa un’ora prima del prelievo.
 

Modalità di prelievo del test genetico:

1) Estrarre il primo  tampone dal contenitore.
2) Strofinarlo circa 20 volte sulla parte interna della guancia.
3) Riporre il primo tampone nel suo contenitore.
4) Con il secondo tampone  ripetere l’operazione nella parte interna della guancia controlaterale.
5) Riporre entrambe i tamponi  e la scheda autorizzativa con il consenso informato e
 debitamente compilato e firmato, nella busta pre-indirizzata per la spedizione al laboratorio.
 
Il test genetico deve essere svolto 1 sola volta poiché il DNA genomico NON cambia durante la vita del paziente.